STELLA ALPINA

Sei donna ormai

e che meraviglia!

Ho imparato

a vederti camminare

lungo le spiagge

mentre spargi

luce palpitante

a chi ti sta vicino.

Il tempo è volato

ma il tuo sguardo

mi avvolge

come quando eri bambina

e mi regalavii

– gemma preziosa –

la gioia della sorella che non avevo.

Ti affidavi a me

con mano sicura

e il tuo affetto

-come un soffio magico-

rendeva  sereno il mio percorso.

Mi affidavo a te

con mano leggera

e lasciavo che la tenerezza

-come levità dell’anima-

tintinasse nel mio cuore.

Avere una sorella è facile,

sceglierla

è come scalare un a montagna

e raccogliere

una stella alpina.

LauralunA

Annunci

Informazioni su lauraluna

Non so ancora bene cosa voglio da questa vita, so che la vorrei diversa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a STELLA ALPINA

  1. sherazade ha detto:

    Un bellss riconoscimento.
    Ricorda però che le stelle alpine nn si possono raccogliere!
    Sheraconunabbracciofiorito

    • lauraluna ha detto:

      Credo che qualcuno me lo avesse già detto! 😉
      Figurati che io faccio fatica a raccogliere sin le violette!
      Bacione e buona giornata.

      • sherazade ha detto:

        Pensa che io ormai a tutti chiedo anche una piccola piantina ma non mazzi di fior
        Roma tempo instabile che sta volgendo al bruttarello….
        Sherabbracciamocivicine

  2. lauraluna ha detto:

    Il vento sta portando via le nuvole, facciamo che domani mi godo un po’ di mare?

  3. Uomo ha detto:

    Niente di più straordinario che scegliersi qualcuno e non nel senso delle cose, perché così sembrerebbe di primo acchito. Però a pensarci bene poi le persone le usiamo anche un po’, così come noi siamo usati ma nel senso migliore del termine, come quando siamo chiamati da qualcuno che ha bisogno di parlare oppure quando siamo noi che abbiamo voglia di raccontarci e di sfogare le nostre sensazioni solo con chi abbiamo la certezza possa comprenderci. Ed in tutto questo la scelta è di per sé una selezione, abbiamo operato una scelta al posto di altre, abbiamo verificato la persona sulla quale potremmo poggiare la nostra fiducia e dopo aver valutato se fosse stato possibile e rispetto ad uno spettro più ampio di possibilità. Quindi l’essere scelti è già una dimostrazione di compatibilità e l’insorgenza di quell’empatia o feeling che dir si voglia, secondo la quale il dettame della nostra sensibilità ci ha condotti sino lì. Bello quindi! Inaspettata e lusinghiera nello stesso tempo la scelta. In un libro antico è scritto che ci sono amici che sono migliori dei fratelli, ma credo che questo ognuno di noi lo abbia potuto sperimentare. Personalmente ne ho pochissimi ma gli unici con cui posso parlare. Alcuni dei quali ho anche un bel ricordo, persi per strada, altri anche se non ci vediamo per ragioni di latitudine, ci sentiamo e guarda caso proprio quando abbiamo casualmente bisogno di sentirci.
    Progetto interessante la vita, quando ti regala alcune di queste sorprese.

    Buona Notte!

    Uomo

  4. lauraluna ha detto:

    Credo che tu abbia notato che parlo di una bambina, io ero già una ragazza , ho usato il termine scegliere forse in forma impropria perché in effetti non è stata una scelta ma una empatia che ci unite da subito.
    In ogni caso sono d’accordo su quello che hai scritto.
    Spesso è facile volersi bene aldilà dei legami di sangue.
    Grazie, Buon caldo! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...