Dell’ INFEDELTA’

L’infedeltà : “questa sconosciuta? “

Mah!

La fedeltà sembra essere per tanti, eppure non si può negare che tradire sia una pratica molto diffusa.

Quello che chiamiamo amore è una cosa intricata che sempre ci confonde e non ci permette di chiarire se si ama l’altro o si ama la relazione, se soddisfa il nostro bisogno di sicurezza o il nostro bisogno di felicità.

C’è infatti in ogni amore una forma di possesso che arresta la nostra crescita e costringe la nostra identità a costruirsi solo all’interno di quel recinto che è l’amore.

Solo se si approda  a un rapporto aperto alla comunicazione e alla diversità si instaura un vero rapporto amoroso.

L’infedeltà non è una vera minaccia alla solidità della coppia semmai è un segnale inconfondibile che non tutto va poi così bene, del fatto che la coppia non è riuscita ad evolversi con gli stessi tempi, col medesimo respiro.

Spesso errori ed infedeltà scuotono la verità di una relazione.

La maggior parte di noi non sa raccontarsi l’uno all’altra, perché si riservano le parole ad un mondo inabissato, dove matura una rabbia sorda, un rancore inespresso.

La crisi di coppia non è mai legata soltanto all’infedeltà sessuale, al contrario, emerge sempre una crepa che era antecedente, alla quale contribuisce il tradito al pari del traditore, perché le condizioni dell’infedeltà si rivelano nella mancanza di dinamicità del rapporto di coppia, nelle parole che perdono tenerezza o che vengono sostituite dai silenzi.

 In questo senso, nell’infedeltà, c’è un lampeggiare di verità e di autenticità.

Infine, credo che Il concetto di fedeltà dovrebbe essere legato a quello di libertà : chi rimane  in una coppia in maniera forzata, tradisce se stesso.

Poi esistono anche gli infedeli seriali, incalliti.

Intendiamoci.

Siamo realisti.

A volte, cercare di capire è solo creare un alibi.

Annunci

Informazioni su lauraluna

Non so ancora bene cosa voglio da questa vita, so che la vorrei diversa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

24 risposte a Dell’ INFEDELTA’

  1. sherazade ha detto:

    Ho letto con interesse e mi riprometto di rispondere in giornata soprattutto perché mi devo mettere in movimento subito.
    Sheraunduetresiparte🌷🌻🏵

  2. darionature ha detto:

    Dicono che le donne siano meno propense all’infedeltà…

    • lauraluna ha detto:

      Io mi riferivo all’infedeltà di ambo i sessi.
      Secondo le ultime statistiche la percentuale delle donne sposate
      ( 45%) che hanno tradito almeno una volta, ha quasi raggiunto quella degli uomini ( 55%)
      D’altra parte un uomo tradisce con una donna e viceversa, questo deve essere ricordato.
      Va di fatto che, in genere, la maggior parte dei tradimenti maschili sono privi di importanza.

      Gli uomini hanno ancora una “ mala educaciòn affettiva “
      Le donne, invece hanno la competenza emotiva per riconoscere se una relazione è importante o no.
      Analizzano, soppesano, vogliono arrivare alla comprensione dei loro sentimenti.

      • darionature ha detto:

        Quindi un tradimento femminile è veramente imperdonabile…

      • lauraluna ha detto:

        Non ho detto questo, ma è innegabile che se una donna tradisce , in linea di massima, non tiene il piede in due scarpe, per essere chiari, come invece tende a fare l’uomo, ma riesce a prendere decisioni e a rendersi conto di quello che sta facendo.
        Come al solito, l’eccezione conferma la regola.

      • darionature ha detto:

        Ma noi omini dai non siamo decerebrati! E poi io ho il difetto di essere sentimentale…

      • lauraluna ha detto:

        Si era capito dai tuoi commenti, brevi, ma evidenti sulla difesa dell’uomo.
        Chiaramente non tutti i maschi sono uguali, così come le femmine.
        Ben venga un uomo sentimentale, tanta grazia deve essere ricambiata.

    • lauraluna ha detto:

      Scusa se ho tardato a rispondere, oggi giornata impegnativa.

  3. eos2017 ha detto:

    Un analisi condivisibile pienamente!

  4. eos2017 ha detto:

    Un’analisi condivisibile pienamente!

  5. sherazade ha detto:

    La fedeltà e dunque l’infedeltà sono una clausola specifica del matrimonio ed è ancora oggi nodo nevralgico del rapporto di forza tra uomo e donna.
    La donna infedele la si indica e la si giudica (ove non la si lapida o la si seppellisce viva) l’uomo nell’infedeltà esprime la sua ‘potenza’ di maschio.
    L’infedeltà femminile veniva salvaguardata con la cintura di castità..
    Detto questo nell’oggi, non necessariamente è un segnale di crisi della coppia.
    La vita non sempre è lineare, bianca o nera. Si può incampare e lì si confrontano le asperità e la solidità della coppia.
    Reiterare il ‘tradimento’ con la stessa persona può essere un ‘aggravante ma poi chi lo dice che non si possano amare in modo diverso due persone? E tornando al dualismo uomo-donna perché sì alla poligamia perché le mutilazioni dei genitali?
    E’ la sessualità della donna non tanto la sua fedeltà o infedeltà che nonostante tutto fa paura al ‘maschio’ della specie umana.
    Mi sono dilungata ma, sai, varrebbe un altro post, non credi?

    sherabbraccissimi

    • lauraluna ha detto:

      In effetti ci sarebbero da affrontare non un altro post, ma altri, per le tematiche che hai evidenziato, tutte di notevole importanza.
      Bisogna chiarire intanto di quale fedeltà parliamo, fino a qualche decennio fa la fedeltà sessuale era considerata un obbligo morale, legale, verso Dio e la società, prima che verso il partner ed era sinonimo soprattutto di esclusività sessuale, e , come scrivi tu, la donna infedele era giudicata deplorevole ( e cosa che accade tuttora in alcune parti del mondo, punita)
      Il sesso, per gli uomini, che hanno sempre fatto della virilità un valore di riferimento per descrivere l’identità maschile, è sempre di grandissima importanza
      Per fortuna, credo che esistano anche uomini che cercano un coinvolgimento emotivo e non bisogna dimenticare che i maschi producono molto testosterone, l’ormone del desiderio.
      E’ per questo che l’impulso sessuale maschile è così forte.
      Ed è vero che, spesso, la sessualità della donna fa paura al maschio, sono d’accordo con te.
      Ci troviamo davanti ad una libertà di costumi sessuali, straordinaria, ma ho l’impressione che questa libertà sia soprattutto fattuale, non interiore. D’altra parte, bisogna ammetterlo : nella nostra società postmoderna le persone sono sempre più orientate a cercare, esplorare, a non stare ferme nelle relazioni.
      Spesso i partner sono una specie di monadi isolate, protese alla ricerca dell’autorealizzazione.
      Quante cose ci sarebbero da dire!
      Grazie, cara, della profondità del tuo commento.
      E grazie per questa canzone, che dice molto.

      • sherazade ha detto:

        Insomma un grazie reciproco.
        Giornata pessima oggi di pioggia continua cielo grigio e di nuovo aria fredda ed io ho un terribile cattivo umore….
        Sheranntuttobenemainsommallafine…

  6. newwhitebear ha detto:

    l’infedeltà? Vuol dire che non c’era amore prima e nemmeno dopo. Solo attrazione fisica da entrambe le parti.
    Un rapporto di coppia sana è rpivo di infedeltà. Se c’è qualcosa non ha funzionato

  7. darionature ha detto:

    Non so se è un pregio o un difetto essere tremendamente sentimentale…

  8. 65luna ha detto:

    Mi piace molto cio’ che hai scritto, interessante…Ciao,65Luna

  9. Farfalla Legger@ ha detto:

    Innanzitutto scusa il ritardo ma la vita reale alcune volte è molto impegnativa. Venendo al post credo che tu abbia centrato il problema in questa frase: “L’infedeltà non è una vera minaccia alla solidità della coppia semmai è un segnale inconfondibile che non tutto va poi così bene, del fatto che la coppia non è riuscita ad evolversi con gli stessi tempi, col medesimo respiro.”.
    Il rapporto affettivo deve credere a pari passo perchè se uno dei due rimane indietro e non dice all’altro di aspettarlo (da qui fondamentale diventa il dialogo) e se non viene aspettato, il fondamento della coppia si sgretola
    Abbraccio con l’augurio di una buona domenica

    • lauraluna ha detto:

      Non ti devi scusare, sappiamo tutti che non sempre si trova il tempo per dedicarsi ai nostri post e a quelli degli amici.
      Riguardo all’argomento trattato, sono pienamente d’accordo quanto sia importante il dialogo in una coppia, il parlare di ogni cosa senza filtri o tabù, anche se credo che non sia facile dialogare, ogni frase si può prestare ad un equivoco.
      Le parole alimentano una buona convivenza quando si pensa quello che si dice, ma non è necessario, a mio avviso, dire tutto quello che si pensa o tutto quello che ci passa per la mente. perché vivere con qualcuno significa tenere conto delle differenze. A volte, un buon silenzio dà più risultati di un lungo monologo, ma il dialogo è estremamente necessario sui temi cruciali della convivenza.
      Credo che nel dialogo valga lo stesso principio dell’ecologia : non sprecare risorse ma concentrarle.

      Contraccambio l’abbraccio ringraziandoti di esserti ricordata di me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...