E scrivo

aoggi

Avec le fil des jours pour unique voyage

( Jacques Brel, Le plat pays )

Mi sono smarrita

nel labirinto della mia esistenza

in un incerto e misterioso territorio

di impossibile misurazione

come in un  film

di cui è stato sbagliato il montaggio.

Vado avanti nel mio viaggio

con l’energia che mi anima

ora con tenerezza

ora con nostalgia

rimpianto

sensualità

 struggimento

delirio

testardaggine.

Avida di una risposta

che non potrà mai venire

o forse è il punto centrale

del mio percorso

il punto di fuga

che mi conduce verso

le zone più oscure dell’animo

laddove la geometria delle passioni

si trasforma  in un cerchio concentrico

che si allarga nel nulla.

L’unico filo che mi lega a te

è questa pioggia battente 

penso che in fondo

la mia sia una sorta di follia

un contorno del reale

tagliente come una lama

e mi chiedo  – da sempre –  

 se siamo noi che cerchiamo

o siamo cercati.

Annunci

Informazioni su lauraluna

Non so ancora bene cosa voglio da questa vita, so che la vorrei diversa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a E scrivo

  1. Sarino ha detto:

    molto molto profonda, bellissima nel suo incedere intimo e intimistico. L’incipit, icasticamente visivo, offre al lettore una coscienza di un se a tratti malinconico e per certi versi amaro. In questa sorta di dialogo/preghiera, dai contorni impressi con consapevolezza, percepisco una certa sofferenza che grida la cielo il suo silenzio, quel pianto muto che arresta e ferisce. Ma è una poesia che si presta ad una condivisione graffiante per quella universalità d’intenti che del resto prorompe nella domanda finale. Un quesito al quale è difficile dare la giusta dimensione/cognizione. In ogni caso tutta l’opera è imperniata, quasi ne fosse causa e necessità, su quella magnifica essenza che è l’amore. Amore che non ha confini, sia nel senso più interiore, che verso l’altro.
    Un unico appunto, se mi permetti cara Laura, è su quel “mi esperimento”, lo sento poco musicale. Forse, visto che essendo in prima persona, potresti provare con “mi sperimento” oppure con un sinonimo più adattabile allo scorrere dei versi.
    Scusami questa piccola divagazione che nulla toglie alla bellezza del testo.
    Ciao

  2. lauraluna ha detto:

    Sei riuscito, caro Sarino, a cogliere un mio momento di disagio esistenziale,
    Sinceramente ho sempre cercato, spesso a fatica e inutilmente le mie certezze, le mie verità, i miei punti di riferimento ma mi è capitato spesso di trovarmi disorientata e smarrita. Ho cercato di dare un senso al dolore e mi sono trovata vinta da esso ma mai perdente, questo perché l’amore che c’è in me non me lo permette e così riesco a superare certi smarrimenti.
    In fondo siamo tutti esploratori e ogni amore è un mondo.
    Perché aneliamo all’assoluto e non c’è niente di più relativo di un essere umano.
    Ti ringrazio molto per il tuo commento così sentito e partecipe e ti sono grata per quello” ” mi esperimento” che, credimi, non piace affatto neanche a me.
    E’ bello e giusto non approvare tutto, trovo che sia indice di vera partecipazione.
    Penserò seriamente a sostituire questa espressione infelice e te lo farò sapere.
    Grazie ancora, sei un vero amico.
    A presto. 🙂

  3. Eroedelsilenzio ha detto:

    Ti avevo già citato Jacques Brel, nella sua magnifica consapevolezza.
    Sbandare succede. Cercare di ritrovarsi è fondamentale. E, perché no, aggrapparsi ad un’illusione rende tutto più dolce. Anche quando non c’è zucchero, da nessuna parte.

  4. sherazade ha detto:

    Grazie per questa tua intima esposizione. Crittura e poesia in questo caso non possono che essere il filo di Arianna.

    sherazadebuonanotte

  5. lauraluna ha detto:

    Grazie Shera, ma io ritengo i miei scritti come il filo di Arianna tra le mie emozioni e il desiderio di esternarle..
    La poesia è tutta un’altracosa.
    Notteserena a te. ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...