GLI SGUARDI

mienoi

«Tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci guardi.

A seconda del tipo di sguardo sotto il quale vogliamo vivere, potremmo essere suddivisi in quattro categorie.

La prima categoria desidera lo sguardo di un numero infinito di occhi anonimi […]

La seconda categoria è composta da quelli che per vivere hanno bisogno dello sguardo di molti occhi a loro conosciuti […]

C’è poi la terza categoria, la categoria di quelli che hanno bisogno di essere davanti agli occhi della persona amata […]

E c’è infine una quarta categoria, la più rara, quella di coloro che vivono sotto lo sguardo immaginario di persone assenti

. Sono i sognatori.»

Milan Kundera “L’insostenibile leggerezza dell’essere”

Annunci

Informazioni su lauraluna

Non so ancora bene cosa voglio da questa vita, so che la vorrei diversa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

19 risposte a GLI SGUARDI

  1. Giusy Lorenzini ha detto:

    Ed io appartengo all’ultima categoria…..ciao mia cara, Giusy

  2. Sarino ha detto:

    io credo che sarebbe molto meglio guardare che essere guardati : l’alchimia e il mistero della bellezza risiede nel saper vedere, riconoscere, amare e apprezzare quello che la vista ci offre. Un bene così grande andrebbe utilizzato di più e meglio invece che relegarlo a mera “visione”. Sempre affascinanti le tue riflessioni prendendo spunto dagli autori che proponi. Un caro abbraccio

  3. lauralunal ha detto:

    Dovrebbere essere come tu dici, ma in realtà non tutti siamo uguali e diverse sono le circostanze e le motivazioni.
    Probabilmente dipende dall’età ed anche dal destino, ed ovviamente da noi stessi.
    Per la cronaca io sono una sognatrice ( se non si era ancora capito )
    Grazie , prezioso amico.

    • Sarino ha detto:

      si era capito benissimo :). Ma sei in compagnia, io faccio dei voli pindarici ogni momento. A volte però mi fermo e mi dico che forse sarebbe il caso di rimanere coi piedi per terra ogni tanto. Ma è un attimo! Poi continuo a sognare ;). Ciao carissima

      • lauralunal ha detto:

        Io sto inseguendo un sogno, senza mai permettere che voli via.
        Spero che rimanga intatto in me l’entusiasmo di un tempo e la certezza che ogni attimo può essere prezioso.
        Oggi più di ieri.:-)
        Credo che tutto dipenda da come siamo capaci di attraversare ed affrontare i nostri sogni.
        E come ne gustiamo ed assaporiamo la magia!

        Grazie Sarino!

  4. ombradiunsorriso ha detto:

    Libro bellissimo… credo che almeno una volta nella vita si faccia parte dell’ultima categoria.

  5. ombreflessuose ha detto:

    Cara Laura, appartengo alla quarta e vedo che la fila non finisce mai
    Mi piace essere guardata ma di più riguardata : percepisco davvero un interesse
    Grazie, i tuoi post sono sempre riflessivi e interessanti

    Ti abbraccio
    Mistral

  6. lauralunalaura ha detto:

    Miss simpatia , ecco chi sei!
    ” Riguardata” mi piace assai.

    Ciao, bacione. ❤

  7. Uomo ha detto:

    Identificarsi in una delle categorie non significa necessariamente escludere l’appartenenza anche ad una delle altre, e qui il discorso si complica per la poliedricità delle caratteristiche che ci rendono esseri unici e straordinari. Ma tutto quel bisogno di essere guardati è in fondo bisogno di esserci, è nel riconoscimento altrui che spesso scopriamo parte di noi. Intricata matassa! Ma per avvolgerla, come si faceva una volta, ci vogliono due mani poste parallelamente una all’altra e con un’accennata rotazione ritmica mantenendo sempre le braccia parallele il gomitolo termina. Si può giungere alla soddisfazione. Ma anche quando il periodo propedeutico in cui si attraversano antri bui fosse passato e ci si fosse conosciuti da soli sufficientemente, la storia inizia nella condivisione, e negli occhi dell’altro e nella dedicazione e nelle parole accennate.
    Insomma ai passi, il loro sentiero….e naturalmente viceversa.

    Buona serata Laura!

    Uomo

  8. lauralunalaura ha detto:

    …..e naturalmente viceversa.
    Sembra facile ma non lo è.
    Credimi, so quanto possa essere assurdo,ma si può avere nostalgia di uno sguardo che ci accarezzato solo con le parole e con la voce.
    Ovviamente se accade questo non si è tanto normali, ma tant’è!

    Grazie Uomo, è sempre interessante conversare con te.

  9. Uomo ha detto:

    Mai sono stato più convinto di quanto possa essere assurda quel tipo di nostalgia. Esattamente come credo che nella composizione di un uomo, mancando quella, ci manca qualche pezzo.

    Grazie Laura!
    Buon inizio settimana!

    Uomo

  10. eos2017 ha detto:

    Persone immaginate… su cui proiettamo quello che per noi è il meglio. Ma che non sono così come le pensiamo. Eppure, sembra una brutta cosa, ma se ci ispiramo al nostro sogno, siamo noi che tenderiamo ad essere migliori. Sotto uno sguardo che non esiste…ma che rispecchia noi e la nostra idea di perfezione.

  11. lauraluna ha detto:

    Bellissimo e arguto il tuo commento. Grazie.

  12. darionature ha detto:

    Fantastica citazione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...