Solitudine

barcone

La solitudine può essere

una tremenda condanna

o una conquista.

( Bernardo Bertolucci )

Annunci

Informazioni su lauraluna

Non so ancora bene cosa voglio da questa vita, so che la vorrei diversa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Solitudine

  1. lady59 ha detto:

    La solitudine può essere gioia e dolore nello stesso tempo…
    E’ gioiosa conquista, quando è raggiungimento di agognata serenità e di pace interiore.
    E’ dolorosa condanna quando è paura della nostra più profonda Essenza…che solitamente emerge nella sua struggente verità quando si è soli con se stessi… o quando è sofferto distacco da chi ci è caro, da chi prima riempiva la nostra esistenza di intense Emozioni illuminando il buio di giornate grigie e solitarie.
    Aforisma breve ma molto significativo!
    Buona giornata Laura.
    Antonella

    • lauraluna ha detto:

      In genere si associa la solitudine a stati di tristezza, disamore e negatività, soprassedendo sui grandi benefici che può apportare.
      Permette di riflettere sulla propria vita, favorisce l’autocritica.
      Ci sono persone che hanno bisogno di star sole per ritrovare sé stesse.
      Altre la scelgono come opzione di vita.
      Però, come giustamente sostieni tu, certe solitudini non sono cercate,
      ma capita che i casi della vita ci costringano a solitudini forzate e durature ed allora sono deleterie,
      soprattutto per coloro che caratterialmente trovano stimolante
      avere qualcuno con cui parlare, ridere, condividere, amare.
      Grazie Antonella,
      un caro saluto.

  2. Sarino ha detto:

    penso che la solitudine non sia del tutto negativa, a volte riesce laddove la voce, la vicinanza, il “rumore” intorno non possono o non vogliono impegnarsi. Restarsene un po’ da soli è un modo per ritrovarsi e rigenerarsi : con quel mix mente/cuore che ne fanno “luogo” misconosciuto e affascinante ma anche diverso versante per camminare, potrebbe riflettere una di quelle tante meraviglie -imperscrutabili e primitive- alle quali, pare, non siamo in grado di “resistere”. Ciao

    • lauraluna ha detto:

      Certo è che tutti abbiamo un reciproco bisogno degli altri perché tutto ciò che ci succede trova eco nel comunicare con chi ci circonda.
      Malgrado ciò, nel silenzio della solitudine c’è uno spazio di autoconoscenza e superamento che tutti dovremmo conoscere.
      Credo che la solitudine ci aiuti a valorizzarci e ci dimostra che abbiamo risorse per andare avanti anche senza altre persone.
      Grazie Sarino, un caro saluto.

  3. ehipenny ha detto:

    E a volte entrambe nello stesso momento… ma non credo si possa vivere sempre in solitudine, diverrebbe una condanna…

  4. lauraluna ha detto:

    Credo che sia importante non percepire la solitudine come definitiva e traumatica, capire che c’è un tempo per tutto : per comunicare con gli altri e per stabilire un contatto con il nostro io più profondo.
    Grazie, a presto,
    Laura

  5. ombreflessuose ha detto:

    Cara Laura,dipende spesso dallo stato d’ animo e dalla nostra indole
    Per me la solitudine è una vittoria su certe false compagnie

    Augurandoti una Pasqua serena e cara , ti lascio un bacione
    Mistral

  6. lauraluna ha detto:

    La mia solitudine non dipende dalla presenza o assenza di persone; al contrario, io odio chi ruba la solitudine senza, in cambio, offrirmi una vera compagnia.

    Friedrich Nietzsche

    Buona Pasqua anche a te che non mi fai sentire mai sola! ❤

  7. Uomo ha detto:

    Ci sono passaggi di solitudine obbligati, che servono per stare nel deserto e comprendere, ricercati da un uomo per ritrovare sé stesso e prendere e ponderare decisioni determinanti. Necessità ci è imposta, di cercare e trovare quel tempo in cui realizzi le pareti del tuo mondo e ti si para davanti una realtà sfuggente che ha bisogno di calma e tempo. Questa solitudine talvolta genera tristezza ma, per esperienza personale, posso dire che è una sensazione passeggera e lascia il posto ad una moderata gioia di vivere per quanto si scopre. L’essere solitari può illudere gli individui che credono di non avere bisogno di altri. Mi piace la solitudine condivisa. Quella che ti permette di metterti in contatto con un’altra persona senza parlare, anche in mezzo a tanta gente. Unione quasi astratta ma dalle solide fondamenta. Sono quel tipo di persone con le quali chissà perché non riesci neanche a pensare al senso della solitudine perché ne sei costantemente lontano. E le persone che hanno valore, dovremmo fare attenzione, a non lasciarle scappare!

    Buona Pasqua con tanta serenità!

    Uomo

  8. lauraluna ha detto:

    Sembra quasi che tu mi abbia letto nel pensiero, la solitudine che, a volte, cerco io è popolata di pensieri che mi aiutano a conoscermi meglio e della quale ho bisogno.
    Ed è soprattutto , come scrivi tu, “una solitudine condivisa” .
    Forse mi capisco da sola.
    Una cosa è certa : ” le persone che hanno valore, dovremmo fare attenzione, a non lasciarle scappare!”
    Io ci provo, non so gli altri.

    Grazie di tutto Uomo,
    un sincero augurio di Serena Pasqua.
    Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...