Pensiero d’autunno

395787_314784095284820_502590749_n[1]

 Certi episodi della mia vita sono   come un’avventura

 che non sai bene come andrà a finire.

E giorno per giorno scopri.

 Cadi, sbagli, ti rialzi.

Mi vengono in mente quei fiumiciattoli con in mezzo le pietre :

 puoi vedere se,  più o meno,

potrai arrivare sull’altra sponda, ma la strada non la conosci quando parti.

 La trovi spesso lì per lì,

 stando mezzo in equilibrio, con il rischio di scivolare,

sbagliare appoggio e poi ripartire.

Ma se hai un credo dentro, qualcosa che non puoi capire bene da dove nasce

– sarà anche incoscienza – allora vai.

E’ come quando ti innamori, lo senti, ma non sai bene perché.

Avverto qualcosa dentro, un sentimento di appartenenza,

 come una memoria condivisa

di vite precedenti ma non so razionalizzare.

O forse so.

 Ma c’è una parte di me che non vuole controllare tutto e nel mistero trova il coraggio

per andare avanti.

E nel ruscelletto si consegna alle acque delle emozioni e alle maree dei sentimenti.

Perde, vince, piange, ride, soffre, ama.

Annunci

Informazioni su lauraluna

Non so ancora bene cosa voglio da questa vita, so che la vorrei diversa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Pensiero d’autunno

  1. Piero ha detto:

    Riflessioni molto profonde, Laura. A volte il conoscere in anticipo o il saper prevedere, possono togliere valore al nuovo che ci aspetta. La capacità peraltro di sapersi rialzare è ben più avvincente e poi soddisfacente dell’aver evitato accuratamente di cadere.
    Grazie per questo bellissimo post!

  2. lauraluna ha detto:

    Sono contenta che tu mi abbia capito, a volte sono un po’ contorta nell’esprimermi.
    Ci sono persone che, graffiate dalla vita, si difendono dalle emozioni imponendosi , semplicemente, di non provarne più.
    Non è il mio caso.
    Un abbraccio,
    Laura

  3. tachimio ha detto:

    Mai tirarsi indietro dal vivere emozioni. Anzi è il bello della vita provarne più di una . Se poi bisogna tenersi in equilibrio per non cadere, meglio.Avremo più soddisfazione nel superare qualunque ostacolo si possa incontrare. Un abbraccio. Isabella

  4. lauraluna ha detto:

    Ognuno deve poter conservare un angolo di vita interiore tutto per sé, dove sia inarrestabile la capacità di provare sensazioni impreviste.
    Per me l’emozione è come uno strumento musicale: distinguere le note, entrare negli accordi, cercare l’armonia……..quando questo accade il tempo si dilata, ci sembra di lenire la nostra inquietudine, di poter proiettare i nostri desideri al di fuori del tempo e dello spazio.
    Grazie Isabella

  5. ombreflessuose ha detto:

    Cara Laura, la vita non ci dà certezze ma tanti dubbi
    Ti alzi, scegli la tua giornata o strada e t’accorgi che non sai dove e come andare a a riprenderti la tua vita. Ma basta un attimo, l’emozione di esserci
    Gradita moltissimo, grazie
    Un abbraccione da Mistral

  6. lauraluna ha detto:

    Sai, ti stimo molto perché riesci sempre a trovare un attimo per me e questa condivisione mi concilia col mondo.
    Grazie, bacione! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...