La COLLANA di PERLE

come-fare-una-collana-di-perle-con-nodini_O3[1]

 

LA COLLANA DI PERLE

S’io non potessi tornare

finiscila tu la collanina di perle

che lasciai in asso dentro il cassetto

del comodino nella camera da letto.

Ripassala tu nel collo

che io non diteggiai.

A me il filo non è bastato.

Portala tu a termine la vita

che ti dovevo.

Sarà il cuore a ricordarti

quali siano le cose

che fuggono via in fretta

senza lasciare impronte:

la piuma che fa cadere il cammello,

la lacrima che diventa diluvio,

la goccia valanga.

È il filo che tiene tutte le perle insieme.

L’innesto che le fora per non disperderle

Se il sorriso, dicono,

è la distanza più breve tra due persone

perché ora che sorrido non ti rivedo accanto?

E continuo a corrugarmi di pose e sorrisi

lunghi come rughe ai lati del naso,

da orecchio ad orecchio…

(piero lo iacono)

Annunci

Informazioni su lauraluna

Non so ancora bene cosa voglio da questa vita, so che la vorrei diversa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La COLLANA di PERLE

  1. rosella ha detto:

    Molto bella questa poesia!
    Carissima Laura, voglio farti gli auguri di BUONA PASQUA!!
    Che questa Pasqua ci porti pace e serenità.
    Io lavorerò sia a Pasqua che il lunedì dell’Angelo, tu che farai la passerai a casa o sei via?
    Un forte abbraccio dal profondo del cuore!

    P.S. in questo periodo non ho più aperto anch’io il computer, perchè tra lavoro, 730, gomme da neve da cambiare, furto di ruote del’auto di Matteo, fiori e orto da annaffiare………..arriva sera e crollo. CIao Laura!

  2. lauraluna ha detto:

    Non so perché ma è un periodo poco bello per parecchi, speriamo che passi, anch’io ho avuto dei problemi personali che mi hanno preoccupata, in più una brutta influenza che mi debilitato parecchio.
    Per questo spero che davvero la Pasqua ci porti un po’ di serenità.
    Auguro anche a te e ai tuoi ragazzi giornate tranquille, non solo a Pasqua, ma anche a venire.
    Speriamo allora che “la lacrima non diventi diluvio e la goccia valanga” come recita la poesia che ho postato.
    Grazie di tutto Rosella cara,
    un abbraccio affettuoso da Laura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...